e) TARGHE PROVA

Le targhe di prova sono soggette a una tassa fissa annua, determinata in base alla classe del veicolo e al gruppo regionale di appartenenza. Il primo rilascio della targa prova deve essere preceduto dal versamento della tassa (validità mese dell’attribuzione della targa prova e fino a dicembre in caso di rilascio; validità gennaio – dicembre in caso di rinnovo annuale). Chi è intestatario di una targa prova e non la utilizza deve comunque pagare la tassa automobilistica, perché dal 1996 questo tributo non ha più natura di "tassa di circolazione". L’unico modo per non essere obbligati a pagare la tassa automobilistica è quello di restituire la targa ad un ufficio provinciale del DTTSIS (Dipartimento dei trasporti terrestri, ex Motorizzazione). Ciò vale anche qualora non sia stato richiesto od ottenuto il rinnovo dell’autorizzazione annuale.